Una voce dai campi

BUON ASCOLTO

 

UNA VOCE NEI CAMPI

Testo e musica Pietro Silvestri

 

Dentro le tue fibre infinite, mille cose son nate, per il povero e il re.

Rea di aver dato la morte*, ma la vita e più forte, e fai credere in te.

Torni da un esilio forzato, da un assurdo boato. da quell’odio per te.

Alzi la tua voce nei campi, per l’ ignaro tu canti, finchè sappia il perché.

Canapa è il tuo nome, e trabocchi virtù, vesti il regnante, l’Egizio e l’Indù.

Sollievi l’animo, in servitù, per quel che hai dato, e ancora di più.

Canapa è il tuo nome, e Regina sei tu, doni nei campi, un miracolo in più.

Ritorna orsù.

Oro sei tu.

*La canapa veniva usata per fare la corda e impiccare i condannati a morte

vox campus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *