Breve storia e principi di azione dei Microrganismi effettivi

schema EMI microrganismi sono presenti in ogni angolo della Terra, senza i loro processi tutto resterebbe bloccato e inerte; colonizzano ambienti estremi producendo proteine a volte “impossibili” da ottenere; costituiscono il 10% del nostro peso corporeo e con oltre 800 specie di microrganismi impegnati nel nostro intestino, ci permettono di digerire e quindi assimilare le componenti nutritive. Contribuiscono in maniera fondamentale alla nostra salute e a rendere l’aria respirabile. Se questo pianeta è verde, lo dobbiamo in larga misura a loro. La metagenomica inizia ad approfondire gli studi su intere comunità di microbi aprendo opportunità straordinarie per medicina, controllo del clima, agricoltura e produzione di energia. Il mondo dei microrganismi è ancora un campo misterioso, è un tesoro di conoscenze da cui dipende l’umanità e tutto l’ecosistema conosciuto. Gli EM, microrganismi effettivi, nascono con l’intento di diffondere e poter utilizzare in forma pratica i tesori racchiusi in alcuni di questi“organismi” arcaici. La tecnologia EM si basa sulle scoperte del 1980-1982 del professor Teruo Higa, docente di Orticoltura presso la facoltà di Agraria dell’università di Ryukyus a Okinawa (Giappone) e su sviluppi più recenti di scienziati americani. Questo straordinaria ricerca pionieristica, nata sul filo di un’intuizione avuta quasi per caso dal professor Higa, mise in relazione e sinergia diverse famiglie di microrganismi fino a trovare la combinazione ottimale che comprendeva principalmente tre gruppi fondamentali di microrganismi benefici: batteri lattici, batteri della fotosintesi e lieviti. La convivenza di microrganismi aerobici (che vivono in presenza di ossigeno) e anaerobici (che si sviluppano in assenza di ossigeno) completa l’efficacia di tale miscela e fa si che le sostanze prodotte dagli uni siano fondamentali per l’esistenza dagli altri.schema prevalenza Il principio di azione degli EM è molto semplice: in natura un 70% dei microrganismi esistenti ha caratteristiche neutrali o opportuniste, una piccola percentuale (circa il 15%) è degenerativa, l’altra restante (sempre il 15%) è rigenerativa; a seconda di quali di questi due ultimi piccoli gruppi prevale tutti i neutrali/opportunisti seguono e agiscono ricalcando caratteristiche, modalità, e qualità proprie del ceppo guida secondo il principio della dominanza o prevalenza. I microrganismi effettivi sono programmati dalla Natura per integrarsi, rafforzare e agire insieme all’ambiente microbico già presente, innescare processi antiossidanti, inibire la riproduzione di agenti patogeni e portare i processi putrefattivi a maturazione (sintropia). Il controllo della rigenerazione o degenerazione degli ambienti dipende esclusivamente dalla presenza o meno di questi preziosi alleati della vita. Oggi lo squilibrio portato dall’inquinamento e da un’agricoltura intensiva basata sulla chimica e il petrolio fa prevalere processi degenerativi con conseguenze nefaste per il clima e l’ecosistema, la qualità del cibo e della salute. Possiamo contribuire a riportare l’ambiente a un sano equilibrio biologico, così come Natura ha predisposto, favorendo l’incremento quanti/qualitativo dei microrganismi rigenerativi.

 

Impiego della tecnologia EM

attinomiceti 1Con trattamenti costanti, periodici ed economici grazie all’influenza positiva che gli EM hanno sull’ambiente microbico già presente è possibile ristabilire un equilibrio vitale in maniera progressiva ed ecocompatibile fino a recuperare del tutto un ambiente degradato. Gli utilizzi principali comprendono agricoltura, zootecnia, itticoltura, compostaggio di materiale organico, trattamento dei rifiuti e delle acque, pulizia della casa, edilizia, costruzioni e medicina. la rigenerazione e il potente effetto antiossidante proprio di questi ceppi scelti e messi in relazione in una coltura fluida permette a questa combinazione di microrganismi di mettere in scacco inquinamento, putrefazione, sterilità del suolo, infestanti, malattie, aria pesante e clima avverso.

 

Funzioni principali dei microrganismi rigenerativi:

– Fissare l’azoto atmosferico.

– Decomposizione dei rifiuti organici e dei loro residui.

– Soppressione e controllo degli agenti patogeni del suolo.

– Riciclo e aumento disponibilità elementi nutrienti per le piante.

– Distruzione elementi tossici quali pesticidi.

– Produzione di antibiotici naturali e altri elementi bioattivi.

– Produzione di molecole organiche semplici utilizzabili dai vegetali.

– Complessazione di metalli pesanti per limitarne la captazione da parte delle piante.

conclusion germogli EM

Molti sono i campi applicativi, ma è fondamentale comprendere che questi microrganismi sono presenti in natura e non sono soggetti a brevetti, o manipolazioni genetiche. I microrganismi sono gli allevamenti del futuro, ecologicamente sostenibili ed economici. Per l’autoproduzione mantenendo condizioni favorevoli alla riproduzione di questi microrganismi rigenerativi si può anche utilizzare l’attivato stesso come soluzione madre, rinnovando di anno in anno i ceppi di partenza.  Con questi preziosi alleati possiamo partecipare al cuore stesso della creazione:

“La battaglia interminabile degli interessi costituiti e preconcetti di ogni tipo tende a diventare una storia infinita ma posso dire che si può risolvere facilmente pubblicando liberalmente e condividendo l’informazione vera e sensibilizzando gli organi pubblici a creare nella popolazione un maggior senso di auto responsabilità contribuendo in maniera seria allo sviluppo della nostra civiltà. Quali contromisure adottare? La soluzione alla distruzione ecologica dobbiamo cercarla nella natura stessa” (Indicazioni per proteggere la biodiversità; intervento del prof Teruo Higa fondatore di EM tecnology).

2 Risposte a “Breve storia e principi di azione dei Microrganismi effettivi”

  1. complimenti per il tuo e vostro lavoro,unendo queste gocce saremo un mare in un futuro molto prossimo.

  2. Maurizio Maveri dice: Rispondi

    Bellissimo articolo riassuntivo riguardo ai microrganismi effettivi con la nota finale di Teruo Higa! Vi posso comunicare che domenica 9 ottobre ci sarà una conferenza ( per tutto il giorno) sui Microrganismi effettivi tenuta da un esperto: agronomo di Puntoem che è in diretto contatto con Teruo Higa. Purtroppo ci sarà una quota da pagare per sostenere le spese di viaggio e alloggio del dopo. Ficola, ma l’occasione è veramente unica! Vi sarei grato se poteste diffondere la notizia della conferenza specie tra i giovani che saranno i protagonisti del cambiamento per la salvezza del genere umano. Saluti da Maurizio Maveri

Lascia un commento